8.31.2007

Smashing Pumpkins - Zeitgeist (2007, Martha's Music / Reprise Records)

I dubbi sono leciti quando si tratta di prendere in considerazione un ritorno così importante; l'ispirazione c'è, ma fatalmente il pensiero torna indietro nel tempo, a quando Billy Corgan e soci segnarono indelebilmente il rock anni 90. In confronto a "Siamese dream" questo disco significa davvero poco.

6.5/10

Highlights: Doomsday clock, Bleeding the orchid, That's the way (my love is), Starz, Neverlost.

8.29.2007

Editors - An end has a start (2007, PIAS)

Poesia pura. Warning: emotional content.

9/10

Highlights: Tutto.

Black Strobe - Burn your own church (2007, Playloudrecordings)

Dopo 10 anni di singoli ed e.p. ecco il primo album dei Black Strobe; techno-rock metallico e tagliente.

7.5/10

Highlights: Shining black star, Blood shot eyes, I'm a man, Lady 13, Last club on earth, Crave for speed.

8.28.2007

Mark Ronson - Version (2007, Sony Bmg)

Uno dei (se non il) producer del momento alle prese con una manciata di reinterpretazioni ottimamente riuscite.

8/10

Highlights: Oh my god, Toxic, Valerie, Apply some pressure, Just, Lsf.

Simian Mobile Disco - Attack decay sustain release (2007, Wichita)

I due James dei Simian di "We are your friends" memoria, forti delle varie chicche smistate qua e là ("Hustler" per la Kitsunè su tutte), sfornano il primo album puntando su old school, electro-funk e synth-pop. Melodia e malattia si fondono in un capolavoro disco two-thousand.

8.5/10

Highlights: I got this down, It's the beat, Hustler, Tits & acid, I believe, Love.

8.27.2007

Jeff Mills - Blue potential (2006, Tresor)

Un maestro dei giradischi che incastra beat techno in quindici esecuzioni esemplari della Montpellier Philarmonic Orchestra; l'esperimento funziona, ed è sogno.

8/10

Highlights: Tutto.

8.06.2007

The Bird And The Bee - The bird and the bee (2006, Blue Note)

L'unione del musicista Greg Kurstin e della vocalist Inara George da vita a questo raffinato progetto synth-pop dalle tinte jazz tecnicamente perfetto, ma talora privo di contenuti melodici adeguati.

7/10

Highlights: Again and again, I'm a broken heart, My fair lady, Preparedness, Spark.

Dennis Ferrer - The world as I see it (2006, Defected)

House music con l'acca maiuscola: il re oggi è lui, no doubt.

8.5/10

Highlights: Tutto.

8.05.2007

Nina Simone - Remixed & reimagined (2007, Bmg)

Quattordici classici rinfrescati 2007. Vince a mani basse Jazeem con un remix da urlo, ma anche Groovefinder, Daniel Y., Dj Wally e Nickodemus plasmano dei lavori significativi; Tony Humphries, Francois K. e Dj Logic si buttano con una certa sicurezza sull'old school senza deludere ne impressionare, mentre la scelta gospel-house di Ralphi Rosario & Craig J. è inutile e quel qualcosa di indefinito in cui si avventura Chris Coco a conti fatti suona piuttosto fuori luogo.

7.5/10

Highlights: I can't see nobody (Daniel Y. Remix), Funkier than a mosquito's tweeter (Jazeem's All Styles Remix), Ain't got no - I got life (Groovefinder Remix), Turn me on (Tony Humphries Got U Turned On Dub), My man's gone now (Dj Wally Remix).

8.03.2007

Interpol - Our love to admire (2007, Capitol)

La qualità della band di New York non si discute, ma "Our love to admire", pur essendo un buon album, non raggiunge i livelli dei primi due dischi.

7/10

Highlights: Pioneer to the falls, No I in threesome, The Heinrich maneuver, Pace is the trick, Rest my chemistry.

Feist - The reminder (2007, Interscope)

La canadese Leslie Fiest e il suo terzo album: l'approccio lo-fi concentra l'attenzione sulla canzone nuda e cruda.

7.5/10

Highlights: So sorry, My moon my man, The park, Past in present, The limit to your love, Intuition.